finanziamenti: cessione del quinto, prestito personale, mutuo, prestito delega, prestiti online
Il glossario per la cessione del quinto e i prestiti

IL GLOSSARIO PER FINANZIAMENTI E PRESTITI

A




B




Benestare

Atto rilasciato dall'amministrazione terza ceduta, con il quale la stessa, preso atto della avvenuta notifica della cessione del quinto, dichiara di impegnarsi ad effettuare la trattenuta mensile sullo stipendio del proprio dipendente o sulla pensione.

C




Certificato dimostrativo dello stipendio

Documento compilato dal proprio datore di lavoro, che attesta l’esistenza di un rapporto di lavoro subordinato e che riporta la data di assunzione, gli anni di anzianità lavorativa, la retribuzione lorda e netta (annua e mensile), il TFR maturato e le eventuali trattenute già in essere sullo stipendio per il rimborso di altri finanziamenti o di altri vincoli.

Cessione del quinto

La cessione del quinto è un particolare tipo di prestito personale rilasciato a dipendenti e pensionati, con erogazione della somma desiderata e rimborso mediante rate il cui importo non può superare un quinto dello stipendio netto o della pensione netta.
È un prestito personale non finalizzato, cioè non è necessario fornire alcuna motivazione sulla necessità del prestito.
Il rimborso delle rate avviene in automatico, con trattenuta sulla busta paga da parte del proprio datore di lavoro o sulla pensione da parte del proprio ente pensionistico. Non è pertanto necessario appoggiarsi a nessun conto corrente bancario o postale.
Questo tipo di prestito è assistito obbligatoriamente per legge da una polizza assicurativa rischio vita (e rischio impiego per i dipendenti).

Cessione del quinto dello stipendio

La cessione del quinto stipendio appartiene alla categoria dei prestiti personali a tasso fisso e con rata costante (per l'intera durata del piano di ammortamento) rilasciato a dipendenti pubblici, statali e aziende private, con erogazione della somma desiderata e rimborso mediante rate il cui importo non può superare un quinto dello stipendio netto. Il datore di lavoro trattiene direttamente dalla retribuzione del dipendente cedente le rate mensili di ammortamento e ne effettua rimessa diretta all'Istituto cessionario. Non è pertanto necessario appoggiarsi a nessun conto corrente bancario o postale. Questo tipo di prestito è assistito obbligatoriamente per legge da una polizza assicurativa rischio vita e rischio perdita pecuniaria o credito.

Cessione del quinto della pensione

La Cessione del Quinto della Pensione è un prestito personale a tasso fisso e rata costante (per l'intera durata del piano di ammortamento), da estinguersi mediante cessione pro solvendo di una quota della pensione fino al quinto della stessa, valutato al netto delle ritenute fiscali Il rimborso delle rate avviene in automatico, con trattenuta sulla pensione da parte del proprio ente pensionistico. Non è pertanto necessario appoggiarsi a nessun conto corrente bancario o postale. Questo tipo di prestito è assistito obbligatoriamente per legge da una polizza assicurativa rischio vita.

Commissioni bancarie

Voce di costo che alcuni istituti pongono a carico del cliente e che concorrono a determinare l’importo delle spese da rimborsare.

Credito finalizzato

Concessione di somme per l’acquisto di beni di consumo individuati con precisione, come ad esempio: auto, mobili, elettrodomestici, ecc. Si tratta di finanziamenti generalmente erogati presso gli esercizi commerciali.

D




Delega

È l’atto con il quale una persona conferisce ad un terzo l’incarico a compiere un qualcosa in propria vece (esempio: il datore di lavoro viene delegato dal dipendente ad eseguire il pagamento di questi a favore della finanziaria).
L’incarico deve venire accettato da colui al quale è stato conferito.

Delegazione di pagamento

La delegazione di pagamento o prestito delega è un finanziamento rivolto a lavoratori dipendenti statali, pubblici e privati che abbiano altri prestiti in corso. Tale forma di finanziamento infatti può essere affiancata alla cessione del quinto dello stipendio. Come per la cessione del quinto, anche la delegazione di pagamento è un prestito personale.

Durata del finanziamento

È l’intervallo temporale concordato tra creditore e debitore entro cui, a rate, il debitore dovrà restituire il prestito, unitamente agli interessi maturati.

E




Erogazione

L’erogazione è l’atto attraverso il quale il soggetto finanziatore (istituto finanziario) mette a disposizione del cliente (nel caso di prestiti non finalizzati) o del rivenditore convenzionato (nel caso di prestiti finalizzati) la somma chiesta in prestito in caso di esito positivo dell’istruttoria.

Estinzione anticipata

È possibile estinguere un prestito anticipatamente rispetto al termine concordato. In caso di estinzione anticipata al debitore viene richiesto il versamento del capitale residuo, degli interessi e, se previsto nel contratto, di una comissione, che non può comunque superare la percentuale prevista per legge (nel caso del credito al consumo tale limite è indicato nell’1% del capitale residuo).

F




Finanziamento

Prestito di una somma di denaro richiesta per effettuare un investimento o un acquisto. Esistono diverse tipologie di finanziamento, a seconda dello scopo per il quale viene richiesto e delle garanzie che eventualmente vengono prestate a copertura dei rischi connessi all’operazione.

G




Garante

È il soggetto che si obbliga direttamente verso il creditore quale "garanzia" del rimborso di un prestito sottoscritto da una terza persona (il debitore).

H




I




Istruttoria

È la prima fase del procedimento di concessione del credito e si caratterizza per la raccolta e l’analisi della documentazione e modulistica necessaria ai fini del perfezionamento del contratto, in caso di esito positivo, e della successiva erogazione del finanziamento personale.

L




M




N




Netto ricavo

Importo erogato a titolo di finanziamento.

P




Piano di ammortamento

Calcolo finanziario che indica, per un’operazione di finanziamento rateale, per ogni periodo di rimborso, l’importo della rata dovuta, distinta tra quota capitale e quota interesse, il debito estinto ed il debito residuo.

Prestito finalizzato

Finanziamento acceso generalmente presso un rivenditore di beni o servizi, rimborsato dall’acquirente del bene o servizio ratealmente alla società finanziaria.

Prestito non finalizzato

Finanziamento richiesto presso una società finanziaria e non subordinato all’acquisto di uno specifico bene o servizio.

Prestito personale

È un finanziamento non finalizzato, con pagamento di un tasso di interesse e rimborsabile secondo un piano di ammortamento a rate in genere costanti.

Prospetto informativo

Documento contenente le principali informazioni sulle caratteristiche di uno strumento finanziario in fase di collocamento.

Q




Quota capitale

Porzione della rata periodica di rimborso del finanziamento rateale che riguarda la restituzione del capitale finanziato.

Quota cedibile

Importo corrispondente al quinto dello stipendio, calcolato al netto delle ritenute, che può essere vincolato per cessione. La dichiarazione di quota cedibile è rilasciata dal datore di lavoro o dall'ente pensionistico.

Quota interesse

Porzione della rata periodica di rimborso del finanziamento rateale che riguarda la corresponsione degli interessi maturati sul capitale residuo.

R




Rata

Versamento periodico da pagare all’istituto finanziatore come rimborso del finanziamento ricevuto, comprensivo sia della quota capitale che della quota interesse maturata.

S




Spese di istruttoria

Importo addebitato ai clienti dell’istituto finanziario che chiedono un prestito. Si tratta di spese connesse all’impostazione della pratica, allo studio dei documenti, alla ricerca di informazioni sul conto del richiedente e così via.

T




TAEG (Tasso Annuo Effettivo Glogale)

È un indice, espresso in termini percentuali, su base annua, del costo complessivo del finanziamento.

TAN (Tasso Annuo Nominale)

Il Tan è il tasso di interesse, espresso in percentuale e su base annua, applicato dagli Istituti Finanziari al capitale finanziato del prestito.

TFR (Trattamento di Fine Rapporto)

Il Tfr è la somma, maturata durante gli anni di lavoro, dovuta al lavoratore quando cessa il rapporto di lavoro subordinato.

U




V




Z




Come fare per richiedere un prestito tramite Cessione del Quinto?

Compila il
form on-line

Parla
con Prestitò

Invia i tuoi documenti

Ottieni il
finanziamento