Mutuo: sostegno alle famiglie in difficoltà

Le NEWS su prestiti e finanziamenti

Mutuo: sostegno alle famiglie in difficoltà

Fino al 31 luglio prossimo le banche che hanno aderito alla moratoria mutui per le famiglie.

 

Chi è in difficoltà con il pagamento delle rate del mutuo e risponde a particolari requisiti ha diritto a un aiuto della banca creditrice. Come funziona il meccanismo? Fino al 31 luglio prossimo le banche (sono praticamente tutte) che hanno aderito alla «moratoria mutui per le famiglie» concordata tra l’Abi (Associazione bancaria italiana) e consumatori non può rifiutare una richiesta di dilazione del debito se si è in particolari condizioni.


La moratoria si applica ai mutui per l’acquisto della prima casa a chi abbia difficoltà familiari (ad esempio morte o invalidità di un percettore di reddito) o lavorative (disoccupazione) documentabili, e con un reddito non superiore a 40mila euro. I singoli istituti possono però accontentarsi di requisiti meno stringenti: per sapere come le banche applicano l’agevolazione è necessario rivolgersi allo sportello, oppure consultare la sezione del sito www.abi.it dedicata al piano famiglie, dove è possibile scaricare l’elenco completo delle banche aderenti con l’indicazione di come praticano la moratoria.


In generale il beneficio consiste nella sospensione fino a 12 mesi dell’intera rata, con riconoscimento differito degli interessi maturati nel frattempo o nella sospensione del rimborso della sola quota capitale.

 
< Torna alle News |
 
Lacenacolorata Vava Media